Audi A1. Tolti i veli alla piccola tedesca

Ecco l’Audi A1 atto secondo. Più novità che conferme. Le seconde, la più piccola delle auto con gli anelli continua a condividere la meccanica con le sorelle Volkswagen Polo, Seat Ibiza e Skoda Fabia: fino a ieri la PQ25, oggi la moderna MqbA0 (solo la Fabia deve ancora adottarla). E, nel quartetto, a giocare la carta della compatta dal sapore premium. Le prime, cioè le novità: la A1 diventa più grande, più versatile, insomma più macchina. Ma anche dall’aspetto più sportivo e dinamico, per convincere di più anche una clientela maschile. Ancora, abbandona la carrozzeria tre porte (quella con cui era nata nel 2010) e punta su una vasta gamma di personalizzazioni per piacere ai giovani. Infine, e questo era abbastanza scontato, dice addio ai motori diesel. Nella gamma solo turbobenzina, tutti con filtro antiparticolato.a1a1-2

Postato il 20 giugno

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi